Libri e riviste

per bambini

TITOLO: Appunti di viaggio. Come siamo diventati genitori di un bambino nato a 10.000 chilometri da noi

AUTRICE: Paola Strocchio

CASA EDITRICE: Bradipolibri (collana Libere perle)
 
L'autrice racconta che quando suo figlio l'ha chiamata "mamma" per la prima volta ha creduto di svenire. Un'emozione indescrivibile, ed è per questo che non proverà nemmeno a spiegarla. Quello che cerca di raccontare è come il marito e lei siano diventati genitori di un bambino nato in Cambogia, a 10.000 chilometri di distanza da loro, dall'Italia. Una famiglia che si è potuta creare grazie all'adozione internazionale, che prima di tutto vuole e deve garantire a ogni bambino del mondo il diritto di avere due genitori, regalando contemporaneamente un sogno a un uomo e una donna che improvvisamente si trasformano in papà e mamma. Ha provato a raccontarla, in una sorta di diario condito da tanti sentimenti. Incontri con i servizi sociali, indagini medico-legali, udienze in tribunale per portarli poi in Cambogia. Un Paese di cui prima non sapevano neppure quale fosse la capitale, ma che all'istante hanno imparato ad amare, con il suo passato doloroso, con le sue tradizioni, con un presente ancora tutto da inventare e un futuro che riserva incognite tremende soprattutto per i bambini. Uno di questi è diventato loro figlio.

Altro su: "Appunti di viaggio. Come siamo diventati genitori di un bambino nato a 10.000 chilometri da noi"

Nel paese dei mostri selvaggi
Il libro narra le avventure immaginarie di un bimbo di nome Max.
La storia dello zio Tonto o del barba Zhucon
Uno dei massimi poeti contemporanei ed un'artista d'avanguardia mescolano parole e immagini di una fiaba tradizionale per dar vita ad un capolavoro.
Arthur e il popolo dei Minimei
Da questo libro, best seller in Francia, è stato tratto un film di animazione diretto dall'autore stesso, noto regista francese.
Mio figlio è un mito!
"Mio figlio è un mito" è un libro rivolto a tutti coloro che vogliono liberarsi dei miti ricorrenti, per vivere serenamente la relazione con il proprio bambino.
Non sono scarabocchi. Come interpretare i disegni dei bambini.
Per i bambini il disegno è un modo spontaneo di esprimere se stessi: i segni lasciati dalla matita sul foglio mostrano aspetti del carattere dei piccoli.
Cortechiara
Grosso Tonio, il buon Rosicchia e Pierotto il galletto sono tre amici che vivono sempre in festa e in allegria.