Letture in famiglia

libri per e sui bambini

Il pianeta degli alberi di Natale

Marco, giovane protagonista di questo romanzo, affronta un lungo viaggio spaziale in sella al suo cavallo e scopre un favoloso pianeta in cui la vita ha il sapore dell'amicizia.

a cura della redazione di MAMMAePAPA'.it

TITOLO: Il pianeta degli alberi di Natale

AUTORE: Gianni Rodari

ILLUSTRATORE: Bruno Monari

EDITORE: Einaudi Ragazzi

In questo romanzo, un bambino, portato nello spazio da un vascello spaziale mascherato da cavallo a dondolo, incontra degli alieni che, liberati dal lavoro grazie alle macchine, vivono in un "pianeta della cuccagna" e si dedicano solo a scienze, arti e politica.
Ma cosa vogliono questi spaziali da lui?
Se agli occhi smaliziati di un adulto la trama può sembrare, a tratti, semplicistica, va detto che il libro affrontava temi assolutamente rivoluzionari per l'epoca e attuali ancora oggi, come l'idea che i bambini debbano prepararsi fin da piccoli diventare i governanti del mondo di domani, ma senza perdere la vivacità, la spontaneità e la capacità di essere amici di tutti.

Altro su: "Il pianeta degli alberi di Natale"

L'isola delle balene
Un romanzo per ragazzi che educa all'amore e al rispetto per il mondo e la vita, senza pregiudizi e condizionamenti.
Castelletto Sopra Ticino
Dal 4 dicembre a Castelletto Sopra Ticino è allestito un magico mercatino natalizio in cui saranno disponibili davvero molti eventi ideali per i bambini.
La vigilia di Natale
"La vigilia di Natale" è un libro puzzle che invita i più piccoli ad ascoltare giocando.
Mercatini di Natale a Rossiglione
Laboratori per bambini al Mercatino di Natale di Rossiglione (Ge) dove i bambini e genitori possono trovare allegria e tanto divertimento.
Animali senza zoo
In "Animali senza zoo" Rodari ci racconta gli animali come lui li immagina: molto ma molto umani, inverosimili e simpatici al tempo stesso.
Storie proprio così
Regali, pensieri, attenzioni... il Natale è anche tempo da trascorrere insieme, magari rispondendo con una favola ai tanti "perché" dei nostri bambini.