Ho trovato

eventi di cultura e intrattenimento

Chi non ha mai sognato avventure straordinarie alla guida di una macchinina di latta? Quanti hanno sfidato gli amici nel gioco della trottola, o sono rimasti incantati dalle storie raccontate nel teatrino delle marionette?
Durante un gioco si sogna consapevolmente, si fissano scopi e obiettivi, si pensa a grandi e valorose imprese. Una volta scelto il compagno di mille avventure, il nostro giocattolo preferito, difficilmente lo si lascia o lo si dimentica.
Si perché esistono oggetti che più di altri racchiudono in sé una magia speciale; oggetti che, solo al vederli, sanno riportarci indietro nel tempo evocando ricordi, emozioni, sensazioni dimenticate ma ancora presenti nella memoria.

Questa magia e questa spensieratezza “da bambini” le ritroverete nei giocattoli in mostra da Co&Co il locale torinese dove Coquillage e Collezionismo convivono in un inedito e affascinante abbinamento.
Inaugura il 15 ottobre (e si protrae fino al 12 Novembre) la mostra 1930-1960: così giocavamo in Italia – Il giocattolo italiano scomparso - dedicata ai giocattoli di una volta.
L’allestimento, curato dai collezionisti torinesi Bossina e Cravetto, è una piccola “chicca” che trasforma il locale in un viaggio nella memoria.
In esposizione oggetti prodotti da aziende artigiane torinesi ormai scomparse, rari e molto interessanti, alcuni dei quali appartenenti a collezioni private e quindi mai esposti prima. Macchinine. Auto elettriche, locomotivi, trenini e, per le bambine, bambine Lenci, case delle bambole.
Piccoli oggetti dal grande valore come la Lucciola, auto elettrica costruita a torino nel 1949 in 200 esemplari e venduta sempre nel 1949 all'astronomico prezzo di 200.000 lire o l’auto Domo, costruita a Bologna dal 1948 e dotata di due motori elettrici (uno per la trazione ed uno per lo sterzo) era venduta a 85.000 lire, che veniva usata per organizzare gimcane ed era prevalentemente usato nelle sale giochi dell’epoca.

1930-1960: COSI’ GIOCAVAMO IN ITALIA
Il giocattolo italiano scomparso
Via Giolitti 52/a Torino

Altro su: "1930-1960: Così giocavamo in Italia - Il giocattolo italiano scomparso"

Premio nazionale "Nati per leggere"
Fino al 31 gennaio 2013 è possibile aderire al bando del Premio nazionale "Nati per Leggere".
La notte delle lumere al Parco Nazionale della Collina Torinese
Il Parco Naturale della Collina Torinese organizza la notte delle lumere il 31 ottobre 2011, la notte di Halloween.
A Torino, al via "nati con la Cultura", il passaporto culturale
"Nati con la Cultura" è il progetto con cui la Fondazione Medicina a Misura di Donna Onlus e Palazzo Madama danno il benvenuto ai bambini che nascono a Torino.
CityColours
A Torino, il 27 febbraio, si svolge il laboratorio CityColours per creare lo skyline di una città con materiali di recupero.
Halloween alla casa del teatro ragazzi
A Torino, il 31 ottobre avrà luogo una serata per festeggiare Halloween all'insegna del divertimento.
Renoir alla GAM!
A Torino, alla Gam, vengono organizzate molte attività per le famiglie con bambini in occasione della mostra di "Renoir".