Libri e riviste

per bambini

TITOLO: La diciottesima luna

AUTORE: Kami Garcia – Margaret Stohl

CASA EDITRICE: Mondadori

TEMI CHIAVE: Fantasy per ragazzi

ETA’ DI RIFERIMENTO: Dall’adolescenza

Nella cittadina di Gatlin la vita scorre tranquilla, almeno in apparenza. Ma un giorno Ethan scopre delle stranezze che accadono con una certa frequenza, e incomincia ad avvertire che qualcosa intorno a lui non va per il giusto verso: la sua ragazza, Lena, ha misteriosi poteri e  un’antica maledizione incombe sulla famiglia di lei.
Mentre Ethan incomincia ad indagare, la città viene all’improvviso sconvolta da sciami di locuste, uragani, siccità.
Lena perde i suoi poteri ed Ethan inizia a dimenticare i nomi, i numeri di telefono, ricordi ed interi periodi della sua vita.
Sembra che il mondo intorno a loro stia cambiando, che l’Ordine delle cose stia per essere sovvertito, e intanto la Diciottesima luna si avvicina… un’antica predizione non lascia ben sperare… ma Ethan e Lena non sembrano più in grado di far nulla… Tra gli abitanti della città una domanda incomincia a correre e a farsi via via più chiara: chi o che cosa bisogna sacrificare per salvare la città di Gatlin?

Altro su: "La diciottesima luna"

I bambini nascono per essere felici
Semplici e allegre filastrocche per insegnare anche ai più piccoli che tutti i bambini hanno dei diritti: è giusto conoscerli e rispettarli.
Il bambino che sognava la fine del mondo
"Il bambino che sognava la fine del mondo" è la storia di un bambino che, colto da improvvisi incubi notturni, sogna la fine del mondo.
Cercatori di perle
Due giovani ragazzi, due origini completamente diverse: vite agli antipodi che il destino fa incrociare nelle acque dell'Oceano Atlantico.
Buon Natale, Correggio
A Natale siamo tutti più buoni?... beh, quasi tutti... Un rapimento, un poliziotto sagace, un inquietante risvolto.
I viaggi di Giovannino Perdigiorno
Giovannino Perdigiorno nel suo vagare incontra la più variegata umanità, e davvero la fantasia non ha limiti.
L'uomo che piantava gli alberi
Il protagonista del racconto è un vecchio contadino che, rimasto solo dopo la morte della moglie e del figlio, decide di iniziare una silenziosa impresa.