Libri e riviste

per bambini

TITOLO: Passatempi e giochi di Carnevale

AUTORE : Elisa Prati

CASA EDITRICE: Giunti

TEMI CHIAVE: Giochi educativi per l’infanzia

ETA’ DI RIFERIMENTO: 4 anni

Questa divertente proposta di libri per bambini spiega il Carnevale in maniera semplice ed efficace, raccontando la storia delle sue origini e delle sue tradizionali e famose maschere.
Una fantasiosa storia, raccontata col ritmo del gioco, che vede come protagoniste le maschere della tradizione: Arlecchino, Brighella, Pantalone e il dottor Balanzone. I guai che combineranno sono assicurati, ma anche le risate!
E’ un modo sicuramente divertente per spiegare ai bimbi le maschere più antiche e per trascorrere questo periodo dell’anno così tanto amato e atteso dai piccini!
Tanti giochi divertenti, che potrete fare da soli o in compagnia. Potrete disegnare, colorare, completare, risolvere, cercare, trovare, contare, scrivere e giocare… è uno strumento per l’animazione e un’esperienza educativa capace di coinvolgere insieme ragazzi, giovani e adulti.  Un libro interattivo e divertente, adatto anche ai bambini più piccoli se aiutati dai grandi!

Altro su: "Passatempi e giochi di Carnevale"

Spettacoli Teatrali, Concerti musicali, l'Arte delle Maschere
Ad Ercolano, sono organizzati numerosi eventi dalla Fabbrica del divertimento in occasione del Carnevale.
A carnevale ogni biscotto vale
"A carnevale ogni biscotto vale!" avrà luogo sabato 6 febbraio presso la Bottega Italia di Roma. il laboratorio è pensato dai 6 ai 12 anni.
Carnevale a Venezia
Il teatro protagonista dell'edizione 2012 del Carnevale di Venezia dal 4 al 21 febbraio 2012.
La nascita di Arlecchino
Da dove viene Arlecchino? Perché cammina in modo strano e tiene un cappello in testa? In questo libro di Roberto Piumini troviamo tutte le risposte.
Il Gran Carnevale
Una festa, una serata in compagnia, giochi e risate: ecco gli ingredienti di questo gioco educativo, ispirato all'omonima favola.
Il topo dalla coda verde
Il Carnevale è gioia, divertimento, travestimento, ma anche una metafora della vita: questo viene raccontato nel libro "Il topo dalla coda verde".