Saperne di più

i consigli degli esperti

A San Benedetto Po, in provincia di Mantova, un museo civico che offre un ampio quadro della storia contadina e le trasformazioni dei Benedettini
A pochi km a sud di Mantova, a San Benedetto Po, è legato il monastero benedettino, fondato nel 1007; con Matilde di Canossa tale comunità assunse un ruolo fondamentale nella storia del monachesimo italiano e questa splendida cornice propone importanti testimonianze della pianura fluviale solcata dal Po, adagiata tra le Prealpi e l’Appennino Tosco Emiliano.
Il nuovo allestimento museale prevede una parte dedicata alla società rurale e alla religione popolare, con testimonianze legate al mondo artistico e alle leggende del mondo padano.

I percorsi sono vari e articolati

Il mondo contadino: la visita illustra la storia del territorio e le principali caratteristiche; attraverso diverse fonti documentarie anche audiovisive si comprendono il lavoro della terra, le produzioni agroalimentari, i mutamenti dell’assetto sociale e della vita comunitaria verificatisi nel corso degli ultimi cent’anni.
L’anno agrario: il percorso mostra il lavoro nelle campagne padane fino al processo di meccanizzazione dell’agricoltura attraverso gli strumenti di lavoro, gli oggetti di uso quotidiano, le fotografie, analizzando tutto ciò che scandiva la vita del contadino: la lavorazione della terra, la cura degli attrezzi, i riti legati al ciclo naturale.
Gli strumenti di lavoro: le braccia, la falce, l’aratro, il carro: quattro strumenti di lavoro indispensabili per i contadini, strumenti che non conoscevano limitazioni stagionali o momenti privilegiati di utilizzo, il cui possesso o meno talvolta segnava una condizione sociale e di vita.
Pin pin cavalin: il percorso vuole dimostrare come i bambini passavano le giornate all’interno della corte medievale, mentre Babau e Ratagnao fa vedere quali animali vivevano con i contadini e come li accompagnavano nelle loro giornate di lavoro. Infine, Fole e favole, cioè racconti, antiche storie, fiabe e insegnamenti arguti che sono al centro di questa visita.

Insomma, per bambini di ogni età, una straordinaria esperienza che ripercorre i luoghi e i momenti di vita dei benedettini all’interno del monastero di Polirone secondo la regola di Benedetto da Norcia: ora et labora!
 

Altro su: "Museo civico Polironiano"

Il mondo di Pippi
Alla Fiera Millenaria di Gonzaga (MN), torna anche quest'anno "il mondo di Pippi"; il salone dedicato ai bambini da 0 sino a 11 anni.
Museo del Po
A Revere (Mantova) visitate il Museo del Po che esalta le tradizioni, la storia, la fauna, gli uomini e i mestieri di un fiume, il Po, e della sua gente.
IL Museo del Po e del Mulino natante
Il Museo del Po espone reperti rinvenuti negli scavi intorno al Po. All'esterno una ricostruzione del Mulino natante.