ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

    Saperne di più

    i consigli degli esperti

    Trekking tra la lava del vulcano Etna

    Servono buoni scarponi, giacca a vento, berretto, perché il vento sull'Etna soffia sempre con prepotenza.

    a cura di: Prof.ssa Lucia Varrasi

    Vulcano attivo, con eruzioni terribili e spettacolari, l’Etna offre anche l’occasione per passeggiate in sicurezza di alta suggestione, come quella che dal rifugio Sapienza sale verso i crateri sommitali. Nel maggio di quest’anno l’ultima eruzione ne ha cambiato un’altra volta la fisionomia. Prima c’era stata quella di gennaio, un vero e proprio spettacolo pirotecnico, con lapilli e ceneri sparati a 7000 metri di altezza: la lava è sgorgata copiosa dalla depressione del fianco orientale del cratere, scivolando sino ala Valle del Bove.
    L’Etna è bello perché cambia sempre, pur essendo nato più di 700.000 anni fa, generato dallo scontro tra la zolla euro-asiatica e quella africana. Ha un diametro di 45 km e un’altezza di circa 3.350 metri. Con le sue pendici arriva al mare, a sud di Catania, e dalla sua vetta si ammirano Taormina e le coste della Calabria.

    Per i marinai è da sempre il faro che conduce al porto anche nella tempesta, e per i vecchi “a muntagna” parla: i suoi fumi indicano la direzione del vento e la presenza di nubi sui fianchi annuncia pioggia. L’accesso più semplice è dal versante sud, partendo dal paese di Nicolosi per arrivare al rifugio Sapienza, a 1910 metri. Già a questa quota il vulcano è spettacolare: si vedono cumuli di lava dell’eruzione del 2001 che travolse la funivia, mentre il verde via via si fa spazio, colonizzando con una brillantezza inattesa il terreno che d’estate diventa viola di astragali e giallo di ginestre. Dal terminal della funivia si può salire con un bus navetta fino alla Torre del Filosofo, dove, si narra, visse Empedocle. Da qui si sale ancora, ma occorre farsi accompagnare: le guide dell’Etna, specializzate in vulcanologia, non solo raccontano il territorio e spiegano i fenomeni geologici, ma fanno osservare i repentini cambiamenti climatici che possono investire il vulcano.

    Ci vogliono buoni scarponi, giacca a vento e berretto, perché il vento soffia sempre con prepotenza, e conviene avere anche i bastoni da trekking perché le pendenze possono essere impegnative e il fondo instabile. Ma poi, in vetta, l’emozione non ha eguali: i coni di eruzione del 2002 e del 2003, il cratere di sud-est, quello di nord- est e, dietro, la voragine del cratere centrale. E lì c’è l’anima del vulcano: ciò che stupisce è la vita, il ribollire della bocca principale, che espira fumi e vapori sulfurei, massiccio ma quasi indifeso, con le lingue di lava solidificata che sembrano volerlo abbracciare.

    1/7/2011

    1/7/2011

    X

    Sai che puoi avere tutti i giorni un consiglio del Pediatra? Iscriviti gratis alle nostre Newsletter!

    Tutti i giorni le Pillole di Pediatria, un consiglio del Pediatra sulla salute del tuo bambino, su misura per la sua età. E se sei in attesa, 9mesi è la newsletter che ti accompagnerà per tutta la gravidanza, settimana dopo settimana.
    Scrivi qui sotto la tua email e clicca su OK!

    Tutti gli ultimi commenti

    Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

    Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

    Questo � il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, arricchisci la pagina con la tua storia e il tuo giudizio.

    Questo articolo ti è stato utile?

    Iscriviti gratis alla nostra newsletter LIBRI&CO: Riceverei informazioni utili sull'intrattenimento per tuo figlio e per la tua famiglia. E sarai aggiornata su tutti gli articoli in pubblicazione su MAMMAePAPA'. Iscriviti ora gratis!

    Altro su: "Trekking tra la lava del vulcano Etna"

    Sicilia, linee forme e colori
    Esploriamo con i nostri bambini i monumenti, i luoghi e il paesaggio di una terra che finalmente investe nel suo inestimabile patrimonio di storia e cultura.
    Erice
    La combinazione dei vari stili architettonici (arabo, normanno, gotico, barocco, liberty) trasformano Erice in qualcosa di più che un semplice paese medioevale.
    Etna
    Questo libro non è la classica guida, ma un itinerario alla scoperta delle mille opportunità che offre una gita sull'Etna.
    La famosa invasione degli orsi in Sicilia
    Uomini e orsi possono vivere insieme pacificamente? E se gli uni o gli altri prendono il sopravvento, che fine farà il senso di giustizia e di solidarietà?
    Piazza Armerina
    Piazza Armerina, in provincia di Enna, è un itinerario archeologico da proporre ai più piccoli, sempre attratti dal mondo della storia e della mitologia.
    Piazza Armerina e il Palio dei Normanni
    A Piazza Armerina, il 12-13-14 agosto si svolge il famoso Palio dei Normanni, una manifestazione che rievoca la liberazione della città occupata dai Saraceni.

    E' un progetto

    eventi per bambini

    Zoom caratteri   A   |   A   |   A

    Ultimi articoli in pubblicazione

    Aiutami a capirlo. L'incontro tra il medico, il genitore e il bambino
    Il libro "Aiutami a capirlo" spiega come si determina il rapporto tra pediatra, genitori e bambino.
    Nel mio paese è successo un fatto strano
    Nel mio paese è successo un fatto strano è nuovo romanzo di Andrea Vitali, uno degli autori italiani più amati dal pubblico.
    Olga di carta. Il viaggio straordinario
    Olga di carta. Il viaggio straordinario, scritto dall'autrice di Fairy Oak, è un nuovo mondo fantastico dove tutto può accadere.
    Diabolik: la mostra Il passato, il presente, il futuro
    Fino al 18 settembre, presso il WoW Spazio Fumetto di Milano, avrà luogo Diabolik: La mostra Il passato, il presente, il futuro.