ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

    Saperne di più

    i consigli degli esperti

    Piazza Armerina e il Palio dei Normanni

    A Piazza Armerina, il 12-13-14 agosto si svolge il famoso Palio dei Normanni, una suggestiva manifestazione che rievoca la liberazione della città occupata dai Saraceni.

    a cura di: Prof.ssa Lucia Varrasi

    Delle originarie venti torri che fendevano il cielo, oggi il Castello di Lombardia a Enna ne conserva sei, connesse da imponenti cortine murarie, in una terra incuneata tra l’Etna, i monti Iblei, i Nebrodi e le Madonie.
    I fortilizi sono suggestivi, spesso arroccati a nido d’aquila su rupi imprendibili, anche se per lo più non hanno retto al passare dei secoli.
    E’ una felice eccezione il Castello di Lombardia a Enna, ancora oggi ben leggibile. Di origine bizantina, roccaforte musulmana e poi normanna, venne significativamente ristrutturato da Federico II d’Aragona. Delle originarie venti torri che un tempo fendevano il cielo ne restano sei, articolate su tre cortili e connesse da possenti cortine murarie. Dalla sommità della Torre Pisana il colpo d’occhio sulla Sicilia interna è a 360°.

    A Enna si trova anche la Torre di Federico II che evoca l’architettura ottagonale di Castel del Monte, cui è accomunata anche da presunte valenze astronomiche e simboliche (sarebbe, infatti, l’umbilicus Siciliae).

    E, come sempre, la storia si fonda con la leggenda e le tradizioni locali: in questo territorio, e più precisamente a Piazza Armerina, il 12-13-14 agosto si svolge il famoso Palio dei Normanni, una suggestiva manifestazione che rievoca la liberazione della città occupata dai Saraceni da parte delle truppe di Ruggero d’Altavilla.
    Nei tre giorni la città si trasforma, sembra andare indietro nei secoli: cerimonie, cortei in costume, manifestazioni, celebrazioni religiose, eventi d’arte e cultura. L’ultimo giorno, inoltre, i cavalieri dei quattro quartieri si sfideranno nella folcloristica danza chiamata “quintana”, un insieme di prove di destrezza e abilità alla quali viene assegnato un punteggio che sancirà la vittoria di un quartiere su tutti.

    Proprio a due passi da Enna, infine, potremmo visitare i ruderi che incombono sull’abitato di Nicosia: i due rilievi su cui si basava il sistema difensivo sono tuttora collegati da una notevole muraglia con camminamento di ronda merlato, aperta da un portale ogivale, il tutto riferibile al XIII secolo.

    29/7/2011

    29/7/2011

    X

    Sai che puoi avere tutti i giorni un consiglio del Pediatra? Iscriviti gratis alle nostre Newsletter!

    Tutti i giorni le Pillole di Pediatria, un consiglio del Pediatra sulla salute del tuo bambino, su misura per la sua età. E se sei in attesa, 9mesi è la newsletter che ti accompagnerà per tutta la gravidanza, settimana dopo settimana.
    Scrivi qui sotto la tua email e clicca su OK!

    Tutti gli ultimi commenti

    Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

    Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

    Questo � il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, arricchisci la pagina con la tua storia e il tuo giudizio.

    Questo articolo ti è stato utile?

    Iscriviti gratis alla nostra newsletter LIBRI&CO: Riceverei informazioni utili sull'intrattenimento per tuo figlio e per la tua famiglia. E sarai aggiornata su tutti gli articoli in pubblicazione su MAMMAePAPA'. Iscriviti ora gratis!

    Altro su: "Piazza Armerina e il Palio dei Normanni"

    I vecchi e i giovani
    Ne "I vecchi e i giovani" Pirandello descrive la visita allo splendido giardino della Kolymbetra. In questa edizione, l'introduzione è di Andrea Camilleri.
    Halloween a Erice
    La festa di Halloween si svolge dal 28 ottobre all'1 novembre a Erice, in Sicilia. Nell'occasione tutta la cittadina dà libero sfogo alle più macabre fantasie.
    Sicilia, linee forme e colori
    Esploriamo con i nostri bambini i monumenti, i luoghi e il paesaggio di una terra che finalmente investe nel suo inestimabile patrimonio di storia e cultura.
    Etna
    Questo libro non è la classica guida, ma un itinerario alla scoperta delle mille opportunità che offre una gita sull'Etna.
    Erice
    La combinazione dei vari stili architettonici (arabo, normanno, gotico, barocco, liberty) trasformano Erice in qualcosa di più che un semplice paese medioevale.
    Trekking tra la lava del vulcano Etna
    Servono buoni scarponi, giacca a vento, berretto, perché il vento sull'Etna soffia sempre con prepotenza.

    E' un progetto

    eventi per bambini

    Zoom caratteri   A   |   A   |   A

    Ultimi articoli in pubblicazione

    Aiutami a capirlo. L'incontro tra il medico, il genitore e il bambino
    Il libro "Aiutami a capirlo" spiega come si determina il rapporto tra pediatra, genitori e bambino.
    Nel mio paese è successo un fatto strano
    Nel mio paese è successo un fatto strano è nuovo romanzo di Andrea Vitali, uno degli autori italiani più amati dal pubblico.
    Olga di carta. Il viaggio straordinario
    Olga di carta. Il viaggio straordinario, scritto dall'autrice di Fairy Oak, è un nuovo mondo fantastico dove tutto può accadere.
    Diabolik: la mostra Il passato, il presente, il futuro
    Fino al 18 settembre, presso il WoW Spazio Fumetto di Milano, avrà luogo Diabolik: La mostra Il passato, il presente, il futuro.