ICP

l'informazione
dalla parte dei bambini

MAMMAePAPA' MAMMAePAPA' MammeBio Mammebio BABYCHEF Babychef BIMBINVIAGGIO Bimbinviaggio LIBRIandCO Libri&Co PEDIATRIA ON LINE Pediatria On Line
Loading
X

Avviso cookies

Questo sito web utilizza cookie tecnici al fine di rendere più efficace la navigazione. Alla pagina "Policy dei cookies" trovi l'informativa e le istruzioni per gestire le impostazioni del browser.
Proseguendo nella navigazione dichiari di accettare la nostra policy dei cookies.

    Ho trovato

    eventi di cultura e intrattenimento

    1930-1960: Così giocavamo in Italia - Il giocattolo italiano scomparso

    COeCO e La Bourriche di Torino ospitano fino al 12 Novembre la mostra "1930-1960: così giocavamo in Italia".

    a cura della redazione di MAMMAePAPA'.it

    Chi non ha mai sognato avventure straordinarie alla guida di una macchinina di latta? Quanti hanno sfidato gli amici nel gioco della trottola, o sono rimasti incantati dalle storie raccontate nel teatrino delle marionette?
    Durante un gioco si sogna consapevolmente, si fissano scopi e obiettivi, si pensa a grandi e valorose imprese. Una volta scelto il compagno di mille avventure, il nostro giocattolo preferito, difficilmente lo si lascia o lo si dimentica.
    Si perché esistono oggetti che più di altri racchiudono in sé una magia speciale; oggetti che, solo al vederli, sanno riportarci indietro nel tempo evocando ricordi, emozioni, sensazioni dimenticate ma ancora presenti nella memoria.

    Questa magia e questa spensieratezza “da bambini” le ritroverete nei giocattoli in mostra da Co&Co il locale torinese dove Coquillage e Collezionismo convivono in un inedito e affascinante abbinamento.
    Inaugura il 15 ottobre (e si protrae fino al 12 Novembre) la mostra 1930-1960: così giocavamo in Italia – Il giocattolo italiano scomparso - dedicata ai giocattoli di una volta.
    L’allestimento, curato dai collezionisti torinesi Bossina e Cravetto, è una piccola “chicca” che trasforma il locale in un viaggio nella memoria.
    In esposizione oggetti prodotti da aziende artigiane torinesi ormai scomparse, rari e molto interessanti, alcuni dei quali appartenenti a collezioni private e quindi mai esposti prima. Macchinine. Auto elettriche, locomotivi, trenini e, per le bambine, bambine Lenci, case delle bambole.
    Piccoli oggetti dal grande valore come la Lucciola, auto elettrica costruita a torino nel 1949 in 200 esemplari e venduta sempre nel 1949 all'astronomico prezzo di 200.000 lire o l’auto Domo, costruita a Bologna dal 1948 e dotata di due motori elettrici (uno per la trazione ed uno per lo sterzo) era venduta a 85.000 lire, che veniva usata per organizzare gimcane ed era prevalentemente usato nelle sale giochi dell’epoca.

    1930-1960: COSI’ GIOCAVAMO IN ITALIA
    Il giocattolo italiano scomparso
    Via Giolitti 52/a Torino

    5/10/2011

    5/10/2011

    X

    Sai che puoi avere tutti i giorni un consiglio del Pediatra? Iscriviti gratis alle nostre Newsletter!

    Tutti i giorni le Pillole di Pediatria, un consiglio del Pediatra sulla salute del tuo bambino, su misura per la sua età. E se sei in attesa, 9mesi è la newsletter che ti accompagnerà per tutta la gravidanza, settimana dopo settimana.
    Scrivi qui sotto la tua email e clicca su OK!

    Tutti gli ultimi commenti

    Ti interessano i commenti dei lettori ad altri articoli? Trovi i più recenti alla pagina BLOG

    Scrivi anche tu un commento a questa pagina:

    Questo � il tuo spazio: SCRIVI QUI il tuo commento, arricchisci la pagina con la tua storia e il tuo giudizio.

    Questo articolo ti è stato utile?

    Iscriviti gratis alla nostra newsletter LIBRI&CO: Riceverei informazioni utili sull'intrattenimento per tuo figlio e per la tua famiglia. E sarai aggiornata su tutti gli articoli in pubblicazione su MAMMAePAPA'. Iscriviti ora gratis!

    Altro su: "1930-1960: Così giocavamo in Italia - Il giocattolo italiano scomparso"

    La notte delle lumere al Parco Nazionale della Collina Torinese
    Il Parco Naturale della Collina Torinese organizza la notte delle lumere il 31 ottobre 2011, la notte di Halloween.
    A Torino, al via "nati con la Cultura", il passaporto culturale
    "Nati con la Cultura" è il progetto con cui la Fondazione Medicina a Misura di Donna Onlus e Palazzo Madama danno il benvenuto ai bambini che nascono a Torino.
    Il Salone Internazionale del Libro Torino 2012
    La venticinquesima edizione del Salone Internazionale del Libro si tiene dal 10 al 14 maggio al Lingotto Fiere. Tante le iniziative per i bambini.
    Laboratorio di percussioni “Ritmix” a Torino
    Presso il nuovo spazio Agorà a Torino, avrà luogo in Piazza Castello il 7 febbraio un laboratorio meraviglioso dedicato a tutti i bambini che amano la musica.
    Ecomuseo Crumière a Villar Pellice
    l'Ecomuseo Crumière, da ex fabbrica oggi è un museo interattivo per grandi e bambini.
    Natale in giostra a Torino
    Fino al 9 gennaio si svolgerà a Torino la 32° edizione, un Luna Park di 60 attrazioni indirizzate alle famiglie.

    E' un progetto

    eventi per bambini

    Zoom caratteri   A   |   A   |   A

    Ultimi articoli in pubblicazione

    Aiutami a capirlo. L'incontro tra il medico, il genitore e il bambino
    Il libro "Aiutami a capirlo" spiega come si determina il rapporto tra pediatra, genitori e bambino.
    Nel mio paese è successo un fatto strano
    Nel mio paese è successo un fatto strano è nuovo romanzo di Andrea Vitali, uno degli autori italiani più amati dal pubblico.
    Olga di carta. Il viaggio straordinario
    Olga di carta. Il viaggio straordinario, scritto dall'autrice di Fairy Oak, è un nuovo mondo fantastico dove tutto può accadere.
    Diabolik: la mostra Il passato, il presente, il futuro
    Fino al 18 settembre, presso il WoW Spazio Fumetto di Milano, avrà luogo Diabolik: La mostra Il passato, il presente, il futuro.